Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

2Cortenova_slideshow BCortenova_slideshow

mezza naviglio2018

Si è tenuta questa mattina, presso la sala consiliare del comune di Cernusco Sul Naviglio, la presentazione della 23^ Mezza maratona del Naviglio, gara competitiva e non che si correrà il prossimo 19 maggio. Atmosfera di grande entusiasmo da parte degli organizzatori, a ciò certamente concorre la prospettiva di Cernusco sul Naviglio quale Città Europea dello sport 2020, con una serie di iniziative che qualificheranno ancora di più la città.

Presenti alla conferenza stampa, introdotta e moderata da Adolfo Rotta l’assessore allo Sport Grazia Maria Vanni, il presidente dei Lions di Cernusco sul Naviglio Davide Romano, Luciano Rosati, la cui omonima società si occuperà di tutta la parte logistica e numerosi sponsor. Tra il pubblico presente il Consigliere Regionale Fidal Lombardia Gianfranco Lucchi

Dopo il saluto del sindaco Ermanno Zanchetti, che correrà nuovamente la non competitiva di 8 chilometri, si sono succeduti i vari interventi: tutti hanno ribadito l’importanza della manifestazione per gli elevati contenuti dal punto di vista sportivo e sociale. In particolare riguardo alla beneficenza, autentico “asset” della Mezza del Naviglio, un elemento capace, nel corso degli anni di supportare e finanziare numerosi progetti attraverso i fondi raccolti grazie alla manifestazione. A questo proposito è opportuno ricordare che tutti i proventi vanno interamente devoluti per sostenere i “service”.

Fra le tante iniziative del prossimo 19 maggio da sottolineare il progetto Scuola Run, riservato ai ragazzi delle scuole elementari e medie, si prevede il coinvolgimento di almeno 700 partecipanti.

Per quanto attiene la gara agonistica, il percorso è stato recentemente rimisurato per corrispondere alle normative federali, che prevedono omologazione e certificazione della distanza trattandosi di gara nazionale. Una competizione che prevede la partecipazione di numerosi atleti africani, in particolare da Etiopia, Kenya e Ruanda. Il livello delle loro performance fa presagire che anche in questa edizione cadranno i record della manifestazione, che ricordiamo essere 1:04:47 (James Mburugu) e 1:13:29 (Winfridah Moseti); uno stimolo in più verrà dal bonus messo in palio, oltre al consueto ricco montepremi.

Apprezzata la presenza in sala di Mary Wanjohi Wangari, atleta keniana che gareggerà con buone possibilità di successo. Mary ha corso molte volte in Italia, dove ha realizzato il suo primato personale col notevole tempo di 1:11:35 (Stramilano 2016).

Iscrizioni aperte sino al 16 maggio

Info e programma orario su www.maratonadelnaviglio.it

(da comunicato stampa organizzatori)

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY