Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

2Cortenova_slideshow BCortenova_slideshow

cernusco2019Un'ottima serata di atletica quella vista ieri sera, mercoledì 17 aprile, sulla pista di Cernusco sul Naviglio per l'edizione 22 della tradizionale "Riunione giovanile e assoluta". Se la lo parte Assoluti ha visto il brillante primato sui 150 metri dell'olimpico Davide Manenti (Aeronautica) con 15.53, bene anche la sezione Giovanile che ha messo in luce alcuni protagonisti della stagione in corso. 

Nel lungo Ragazzi Davide Giardina (Athl. Villasanta) atterra ancora una volta ben oltre i 5 metri con 5.19. Annientata la concorrenza, con Christian Strazza (Atl. Cernusco) che si ferma a 4.55. La gara femminile è vinta dalla mezzofondista Sofia Sidenius (Atleticrals2) che atterra a 4.59, 10 centimetri in più di Maya Melotto (Atl. Cesano). La Melotto è seconda anche nei 150 metri (20.63), gara vinta dalla miglior velocista vista nelle prime gare della stagione, la milanese figlia d'arte Lavinia Vittoria D'Angelo (CUS Pro Patria Milano), che segna l'interessante tempo di 20.15. Manca poco alla D'Angelo per far meglio dei Ragazzi, dove vince il padrone di casa Christian Strazza in 20.11, solo 2 centesimi meglio di Francis Pala (CBA Cinisello).

Nel lancio del peso netto successo di Marko Panigatti (Pol. Carugate) con 11.57, davanti a Giardina con 10.73. La gara femminile va a Irene Venco (Atl. Meneghina) con 9.19, distante un metro abbondante dal suo pb, ma sufficiente a superare Cecilia Sansonetti (ABC Progetto Azzurri) con 8.82.

Nelle gare Cadetti, punto esclamativo sui 300 femminili, dove vince Carlotta Viganò (Atletica Punto It) che con 41.62 stacca anche il minimo per i Campionati italiani. Alle sue spalle la compagna Alessia Zeli in 42.90, poi la bergamasca Sara Carobbio (Sporting Club Alzano) con 43.19. La gara maschile va al comasco Jacopo Seluga (US San Maurizio) che vince con 38.03 davanti a Matteo Di Benedetto (5 Cerchi Seregno) con 38.56 e a Giacomo Sanarico (Riccardi) con 38.65.

I 1000 metri Cadette sono vinti agevolmente da Simona Rossi (Geas), che al debutto stagionale chiude in 3:10.49, lontana ancora 4 secondi dal pb. Dietro si piazzano Anna Giacobbe (Atl. Cernusco) con 3:13.66 ed Emma Gatti (Atl. Gessate) con 3:14.16. Gara da primati personali invece quella maschile, dove  convince Mattia Uboldi (Pol. Novate) che segna 2:52.49 davanti a Giacomo Taglia (ABC Progetto Azzurri) con 2:55.08 e a Federico Incontri (Pol. Novate) con 2:59.37.

Nell'alto si arrampica bene Margherita Iozzi (Atletica Punto It) che sale al nuovo primato personale di 1.55, due centimetri meglio di Gabriela Cruz (Athl. Villasanta). Al maschile successo di Luca Brambilla (Atl. Cernusco) con con 1.64 davanti a Ivan Grassi (Atletica Punto It) che chiude a 1.62.

DAVI.VIGA.

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 14.00 alle 18.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 207 visitatori e nessun utente online