Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

2Cortenova_slideshow BCortenova_slideshow

Che campionati questi i Campionati Provinciali Cadetti/e 2019, vessati dal maltempo nella giornata di sabato 11 maggio a Villasanta ma conclusisi in maniera scoppiettante  domenica 12 a Cinisello Balsamo.

Tante le gare svoltesi su livelli dell'eccellenza nazionale, sia al maschile che al femminile, che confermano l'ottima salute dell'atletica giovanile milanese e il grande lavoro formativo che stanno portando avanti i tecnici delle società più votate ai giovani. Stiamo ai  numeri, per non far torto a nessuno.

Due le prestazioni oltre i mille punti tabellari, 11 quelle oltre i 900. In attesa di aggiornamenti delle graduatorie, 5 le migliori prestazioni nazionali dell'anno realizzate (in attesa di aggiornamento liste). La copertina è dedicata a una delle atlete più attese, Marta Amani (CUS Pro Patria Milano), che nel suo salto in lungo aveva già segnato la miglior misura italiana del 2019. La figlia d'arte allenata da Fiorella Colombo ha realizzato le due migliori prestazioni dei campionati: un grandissimo 39.56 nei 300 metri e un ancor più grande 5.86 nel salto in lungo (1113 pt tabellari). Presumibilmente la sua stagione continuerà alternando corsa e salti, in attesa di scegliere in autunno su quale terreno dare la caccia al tricolore di categoria.

Altra doppietta di alto livello è quella arrivata dagli ostacoli cadette con Andrea Hapau (Atletica Punto It), che ha conquistato gli 80 in 12.28 e i 300 in 46.20. Per concludere la panoramica femminile, sempre più pimpante di quella maschile, ecco l'altra doppietta di Miriam Scerra (PBM Bovisio), ottima nei 2000 metri con 6:36.94, meno a suo agio nei 1000 dove ha sì vinto il titolo (3:07.55) ma chiudendo alle spalle della bergamasca Arianna Algeri (3:06.44).

Bene ma non benissimo nella velocità Elisa De Santis (Atl. Concorezzo) che segna 10.26 (+1.3) nelle batterie degli 80 e 10.32 (+0.2) in finale: il minimo resta a due centesimi. Pimpante in pedana Chiara Santambrogio (5 Cerchi Seregno), che vince il triplo in 11.22 e segna 5.24 nel lungo. Bene nel lancio del peso la costante crescita di Cristina Fava (CUS Pro Patria Milano), arrivata a 11.60.

Tra i Cadetti massima attenzione alla velocità, dove Matteo Fedele (Studentesca San Donato) vince in finale con 9.18 (+0.8) davanti a Mattia Arnaboldi (Atletica Cesano). Benissimo nel lancio del giavellotto il progresso di Andrea Caselotti (Atletica Punto It), che si migliora di 4 metri per andare all'ottima misura di 53.69. 

Gara divisa in due giornate causa pioggia quella del salto in alto maschile. Nella ripresa di domenica Edoardo Stronati (Atletica Punto It) torna dopo qualche infortunio a deliziare con i suoi salti, salendo fino a 1.88. Nella sua scia si migliora anche Riccardo Abruzzo (PBM Bovisio) con 1.84. Sulla pista di casa va subito al minimo nei 1200 siepi Giovanni Coletta (Atletica Cinisello) che segna 3:30.16.

Applausi per i due titoli vinti da Andrea Giglio (PBM Bovisio) nei 1000 (2:48.46) e nei 2000 metri (6:12.28) e da Matteo Perricone (CUS Pro Patria Milano) nell'insolita accoppiata lancio del martello (38.80) e salto con l'asta (2.60). La marcia, pur in un quadro piuttosto desolante (4 Cadette e 1 Cadetto), ha messo in mostra il buon gesto tecnico di Anna Tettamanti (CUS Pro Patria Milano - 16:12.14), allenata dall'olimpico Gianni Perricelli.

Fotogallery a cura di Orazio Vezzosi: https://www.facebook.com/pg/FidalMilano/photos/?tab=album&album_id=1280675875414672

cad 2019

 

 

 

 

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 14.00 alle 18.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 84 visitatori e nessun utente online