Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

2Cortenova_slideshow BCortenova_slideshow

villasanta pesoCadF 2

Un'intera giornata di pioggia per un'intera giornata di gare. Questa la sintesi della "full immersion" agonistica della 4° prova del Gran Premio Fidal Milano Cadetti/e, che si è svolto domenica 19 maggio a Villasanta (MB). Mattina e pomeriggio per portare a termine il programma quasi al completo della categoria, accompagnati dalla costante colonna sonora dell'acqua che cadeva, mai troppo intensa ma senza interruzioni.

Ne risentono ovviamente tutte le prestazioni, soprattutto sulle pedane, ma qua e là ci sono stati spunti da applausi. La copertina della giornata è per Matteo Fedele (Studentesca San Donato), che con in tasca già il minimo negli 80 piani (9.24) è andato a migliorarsi notevolmente sui 300 metri. Vittoria e pb con 36.77, 8 decimi in meno per segnare il secondo tempo nazionale dell'anno.

Ancora due prestazioni di valore per Andrea Hapau (Atletica Punto It). Negli 80 hs cadette vince in 12.15, bissando poi nel salto in lungo con 5.17. Nei 100 hs corrono forte e si migliorano Matteo Di Benedetto (5 Cerchi Seregno) e Gabriele Erba (Atletica Punto It) con 14.66 e 14.82. Nel lungo cadetti va più lontano di tutti Daniele Manzoni (GSA Brugherio) con 5.67. 

Nelle corse veloci vincono i favoriti Edoardo Paba (CUS Pro Patria) ed Elisa De Santis (Atl. Concorezzo) negli 80 piani (9.51 - 10.42), Valentina Pepe (Atl. Bresso) vince i 300 in 42.96. Molto vivaci le gare "lunghe". Nei 2000 sfida in casa Euroatletica 2002 che occupa tutto il podio nella volata vinta da Luca Andreis in 6:29.12. Tra le Cadette va in caccia del minimo Eleonora Gennaro (Studentesca San Donato), ma paga alla distanza l'avvio troppo forte e in solitaria chiudendo in 7:09.89. Nei 1000 cadetti Giorgio Beccalli (5 Cerchi Seregno) fa il rudisha di turno e sta davanti tutta la gara per un 2:55.62 finale. Qualche emozione in più nella prova femminile, con la varesina Silvia Marangoni (NA Arconate) che corre a elastico (3:07.36) e sfianca la favorita Simona Rossi (Geas), non in perfette condizioni fisiche, che perde anche l'argento per mano di Alice Canclini (Nuova Virtus Crema).

Nel salto in alto, sulla pedana bagnata i migliori di giornata sono Riccardo Abruzzo (PBM Bovisio) con 1.70 e Margherita Iozzi (Atletica Punto It) 1.51. L'asta femminile, tutta in casa Atletica Punto It, registra il 2.40 di Marzia Mielati. Livello piuttosto buono in tutti i lanci. Nel peso, 12.92 di Carlo Trinchera Lotto (Studentesca San Donato) e 9.56 di Sofia Fava (Atletica Punto It). Nel giavellotto, 46.57 di Andrea Caselotti (Atletica Punto It) e 31.62 di Chiara Cioccolanti (Milano Atletica). Nel martello, 40.48 di Matteo Perricone (Atletica Punto It) e 37.93 di Chiara Tomaino (CUS Pro Patria - foto sopra). Nel disco, 27.07 di Blessing Osayinwere (Riccardi) e 26.28 di Giorgia Rossi (Atl. Concorezzo).

In chiusura di giornata due belle staffette 4x100, con gli ottimi cadetti della Scuola Sportiva Atletica Punto It (Noè, Erba, Caselotti, Palermo) in 45.48, nuovo record sociale, e la Studentesca San Donato (Garlatti, Camagna, Bianchini, Benelli) con 53.92.

DAVI.VIGA.

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

Chi è Online

Abbiamo 123 visitatori e nessun utente online