Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Fidalmilano3 Fidalmilano_2 fidal_Milano_slideshow

In attesa di tornare ad allenarci e a correre, quando il Coronavirus se ne sarà andato, non resta che applaudire "in contumacia" i campioni del Cross per Tutti 2020. Sono da poco usciti infatti i risultati ufficiali del circuito, ridotto per cause di forza maggiore a solo 4 prove invece delle 6 previste. In classifica si è entrati così con 3 risultati su 4 e scarto del peggior piazzamento. Chi contava sulle ultime due prove per entrare in classifica purtroppo è rimasto fuori e qualche risultato a sorpresa è arrivato.

Al momento non c'è ancora data e luogo delle premiazioni finali. Fin da ora però, complimenti a tutti gli atleti che hanno partecipato in gran numero al circuito. Se tutto andrà bene, i cross milanesi riprenderanno a novembre. Voi continuate ad allenarvi a casa, per ora.

 CpT Giovanile2020

Giovanile

Cadetti/e - Tra gli under 16 si aggiudicano la palma due atleti che hanno già festeggiato un trionfo al Cross per Tutti. Dopo il successo nella categoria inferiore di due anni fa, vince anche tra i Cadetti Davide Delaini (Euroatletica 2002), tornato a correre forte dopo una stagione di assestamento. Per il padernese allenato da papà Felice, un totale di 368 pt dopo quattro gara finite sempre sul podio e una vittoria (Canegrate). Alle sue spalle Mattia De Rocchi (Atletica Muggiò - 363 pt), vincitore l'anno scorso tra i Ragazzi, e il milanese Giacomo Taglia (ABC Progetto Azzurri) con 357.

L'appassionante sfida tra le Cadette premia la regolarità della polivalente Sofia Sidenius (Atleticrals2-Teatro La Scala), al primo anno di categoria. Vincitrice l'anno scorso tra le Ragazze, la milanese ha dimostrato di aver digerito bene il passaggio di categoria e la nuova distanza di gara, totalizzando 308 pt e una vittoria a Lissone. Alle sue spalle c'è la coppia dell'Atletica Desio, entrambe classe 2006, formata da Martina Arceri e Carolina Terrani, rispettivamente a quota 301 e 293 pt.

Ragazzi/e 2007 - Due bei salti di qualità per i "grandi" di questa categoria, suddivisa per anni di nascita a causa dell'altissima partecipazione. Per Tommaso Orizio (PBM Bovisio) tre gare combattute, poi la seconda vittoria in gara quattro a Seveso dà all'atleta di coach Daniele Barison il vantaggio necessario per superare di quattro punti Alessandro Zanghi (Euroatletica 2002), vincitore l'anno scorso: 308 a 304 pt. Il campione provinciale Romeo Ravà (CUS Pro Patria Milano) paga la caduta in partenza nell'ultima gara e finisce terzo a pari punti con Zanghi.

Campionato tutto in recupero invece per Sofia Mariani (US Sangiorgese), vincitrice anche della Cinque Mulini. L'atleta allenata da Lodovica Begli fa il colpaccio in gara 4, dove vince e ribalta la classifica a suo favore, dopo esser finita fuori dal podio in tutte le altre prove. Per lei un totale di 266 pt, due in più di Giorgia Franzolini (Euroatletica 2002), campionessa uscente. Terza a pari punti finisce Ludovica Pinna (Geas Atletica), vincitrice di gara 1.

Ragazzi/e 2008 - Per il primo anno della categoria, grande festa in casa Riccardi Academy, che a sorpresa si porta a casa la vittoria al maschile e al femminile. Due atleti e due storie diverse per il team guidato dall'ex velocista azzurro Massimiliano Dentali, entrambi allenati da Alan Vicari. Nicole Bertin corre da quando è nata la giovane società di Settimo Milanese, e in questo inverno ha iniziato a prendere confidenza con le sue doti. Undicesima in gara 1 e prima a Seveso, ecco la sintesi del suo Cross. Con 232 pt vince nettamente su Camilla Bora (Team Brianza Lissone - 225) e Arianna Vischioni (Geas Atletica - 223).

Thomas Colombo è invece un debuttante nel cross, lui nato nel nuoto. E' stato scoperto grazie a una corsa campestre organizzata dalla sua scuola. Lì i tecnici della Academy lo hanno visto all'opera e gli hanno offerto una borsa di studio presso la società. Accettata la sfida, Thomas si è trasformato in valido crossista, vincendo gara 3 e 4 e lasciandosi alle spalle Gianluca Duoccio (Atletica Vis Nova Giussano), il favorito della vigilia. La loro sfida finisce 255 a 252. In terza posizione si piazza Federico Carlo Terragni (PBM Bovisio) con 245.

CpT Assoluti2020

Assoluti

Senior - Il nuovo campione del Cross per Tutti è il brianzolo Andrea Nervi (Fanfulla Lodigiana), 25 anni, atleta sempre presente nel nostro circuito che vince dopo 4 brillanti prove. Per lui ci sono 93 punti finali (i tre migliori risultati), sei in più di Lorenzo Pozzi (Atletica Desio), mentre terzo finisce Riccardo Maestrelli (DK Runners) con 84. Per Andrea Nervi un meritato riscatto dopo la "beffa" di due anni fa, quando fu secondo a pari punti con Luca Civati. Storica tripletta invece al femminile per Martina Soliman (PBM Bovisio), 34 anni a maggio e al suo ultimo Cross tra le senior. Terzo successo dopo quelli del 2013 e 2017. Senza calcoli o strategie, la brianzola supera a pari punti la campionessa uscente Rocio Bermejo Blaya (Friesian Team), al suo terzo podio consecutivo: 30 punti per entrambe, ma il gioco degli scarti è favorevole alla biancoviola. Terza e per un solo punto è Silvia Maria Pasquale (Ortica Team Milano).

Promesse - C'è la meritata soddisfazione per il forte triatleta Thomas Previtali (Atletica US Vedano), che beneficia della chiusura anticipata del circuito per aggiudicarsi la classifica under 23 prima di iniziare la sua stagione da multisport. Per il 21enne allenato da Marco Previtali c'è un bottino di 48 punti, uno solo in più di Enrico Borgnis (Fanfulla Lodigiana). Con 43 punti sale sul podio anche Filippo Gandini (NA Astro). Serrata sfida anche al femminile, dove ancora per un solo punto a vincere è Arianna Favaro (CUS Pro Patria Milano), al primo anno di categoria. In seconda posizione finisce Anna Frigerio (FreeZone Brescia), lecchese di 22 anni già azzurrina di corsa in montagna. Terza è la brianzola Daniela Mondonico (Team-A Lombardia) con 14 punti.

Junior - Poche sorprese tra gli under 20, dove al maschile e al femminile le vittorie sono andate agli atleti più brillanti del circuito, entrambi campioni uscenti della categoria inferiore. Marco Zanzottera (US Sangiorgese) ha colto tre successi su 4 gare per vincere la classifica juniores con 131 punti. Avversari volitivi ma che poco hanno potuto contro il suo strapotere. Matteo Pintus (NA Astro) è secondo con 120 pt, gli stessi totalizzati dal triatleta Guglielmo Gilardi (Raschiani Triathlon Pavese) per il terzo posto. La sevesina Sara Gandolfi (Atletica Gisa) ha vinto due volte la gara assoluta femminile, scontato che fosse la migliore della sua categoria. La più giovane del gruppo (17 anni compiuti lo scorso 31 dicembre) ha messo insieme 4 vittorie e 48 punti, superando Susanna Marsigliani (Fanfulla Lodigiana) con 42 e Allegra Bianucci (Team Brianza Lissone) con 40.

Allievi/e  - Tra gli under 18 la vittoria va in terra bergamasca, a Carobbio degli Angeli, con Federico Allieri (Club Pantera Rosa) che totalizza 116 punti. Anche qua ne basta uno in più per la vittoria: secondo è il seregnese Saliou Ndiaye (Team-A Lombardia), terzo è Lorenzo Ulliano (Club Pantera Rosa) con 109. La sfida femminile vede il successo della seregnese Cecilia Terrani (Team-A Lombardia), prima con 49 punti, ben nove in più di Chiara Vergani (Team Brianza Lissone), mentre terza finisce Madadlena Costa (Atletica Vigevano) con 38.

DAVI.VIGA.

RUBRICA TELEVISIVA

FOTOGALLERY