pala drusian cadetti 2021

Due+due+due, ecco la formula della gioia milanese per questi Campionati Italiani Individuali e per Regioni Cadetti e Cadette, conclusi da poco sulla pista del "Lauro Grossi" di Parma. Festa grande per la vittoria finale della squadra lombarda, tornata al successo dopo il terzo posto dell'anno scorso.

Due è il numero del colore di ogni medaglia vinta dagli atleti milanesi, nelle specialità che hanno reso famosa l'atletica italiana a Tokyo. Doppia gioia d'oro nella giornata di sabato 2 ottobre, quando nel giro di un'ora due sorprese hanno illuminato la spedizione milanese in maglia Lombardia.

La vittoria che non ti aspetti arriva negli 80 metri, la gara più seguita e dal pronostico aperto. Il giovane Francis Pala (CBA Cinisello, a sinistra nella foto Grana/Fidal), 14 anni tra pochi giorni (venerdì 8) sorprende tutti dalla 8° corsia, arrivato dopo il 5° tempo di qualificazione. Gara sfortunata per il vento contrario (-3.2), ma con quello aveva già fatto i conti in batteria, corsa in 9.38 con 2 metri contro. In finale replica lo stesso tempo, ma stavolta è il migliore di tutti. Dopo esser stato l'anno scorso il più veloce in Italia tra i Ragazzi nei 60 con 7.58, stavolta arriva l'oro agli Italiani. Il milanese Francis Wamwayi (CUS Pro Patria Milano) chiude al 10° posto correndo ka finale B in 9.51. Giovani velocisti crescono.

Dalla gara più veloce alla gara più lunga, non conosce limiti l'atletica milanese. Marco Drusian (Athl. Villasanta) era tra gli aspiranti a una medaglia nei 5 km di marcia, ma in campo ha ribaltato tutti i pronostici. Autentico protagonista della gara, ha sfilacciato il gruppo dei migliori giro dopo giro, finché nel corso del 4° km ha dato lo strappo decisivo che ha vinto le resistenze del toscano Omar Moretti, l'ultimo rimasto a reggere il ritmo. Vittoria solitaria e nuovo primato personale con il tempo di 23:24.57.

Le due medaglie d'argento arrivano dal mezzofondo femminile con due atlete al primo anno di categoria. Domenica mattina il primo podio arriva da Giorgia Franzolini (Euroatletica 2002), ottima protagonista dei 1200 siepi. La campionessa regionale lascia sfogare le avversarie che provano inutilmente a seguire il ritmo folle impresso dalla vincitrice, la campionessa in carica Anna Galli (Atletica Parma Sprint). Nel corso dell'ultimo giro recupera tutte le altre e finisce seconda con il primato personale di 3:54.26. Iolanda Donzuso (Milano Atletica) chiude in 15° posizione sul passo di 4:17.09.

Nei 1000 metri è invece Alice Minelli (Atleticrals2) la principale animatrice. Si incarica di fare il ritmo dal primo metro, quasi cade a 300 metri dall'arrivo mentre si lotta per le prime posizioni, sprinta fino alla fine per chiudere in 3:00.42, a soli due decimi dalla vincitrice Lorenza De Noni. Applausi. Emma Pollini (Geas Atletica) corre con una vistosa fasciatura e chiude 18° con 3:13.90.

I due bronzi arrivano invece dalle pedane, ancora al femminile. La brianzola Francesca Bianchi (Daini Carate) è protagonista di una di quelle gare che sembrano un film giallo. Le prime 5 saltano tutte 1.62. Ci vuole un detective per assegnare le medaglie. Francesca finisce terza grazie a un percorso senza errori da 1.45 a 1.59, tutte alla prima, e l'1.62 alla terza prova.

Sara Bernadette Tomaino (CUS Pro Patria Milano) trova la gara giusta per il nuovo primato nel lancio del disco, allunga di 2 metri e con 32.61 dell'ultimo lancio sale sul terzo gradino del podio.

Notevole la serie di piazzamenti "in finale" per gli altri milanesi. Elisa Valensin (CUS Pro Patria Milano) è 5° negli 80 hs con 12.43 (-1.0), ma è d'argento con la staffetta 4x100 lombarda che corre in 48.05 e sfiora la vittoria per soli 4 centesimi. E' 5° anche Marco Rizza (Athl. Villasanta) nel martello con 48.91 (pb) e Lisa Caramello (Atletica Monza nel pentathlon con 3787 pt (pb). Al 6° posto chiudono Davide Giardina (Athl. Villasanta) nel lungo con 6.24 e Rebecca Borgonovo (Geas Atletica) nei 2000 in 6:43.06 (pb). Settima posizione per Luigi Alessio Turrin (Atletica Vignate) nei 2000 con 5:51.53 (pb), Andrea Baldo (Atletica Punto It) nel giavellotto con 44.02, Sofia Sidenius (Atleticrals2) con 3708 pt.

Beatrice Vaccarini (CUS Pro Patria Milano) è 9° nella gara di marcia con 15:55.23, Christian Strazza (Atletica Cernusco) è 4° con la staffetta 4x100. Erika Saraceni (Atleticrals2) è sfortunata nella finale dei 300 hs dove cade al primo ostacolo e si ferma dolorante, mentre Mattia De Rocchi (Atletica Muggiò), campione regionale dei 1000, è rimasto a casa fermato da un problema al piede.

SEGUICI SU: Instagram @atletica_milano | Facebook www.facebook.com/fidalmilano | Twitter @fidalmilano 

 

 

RUBRICA TELEVISIVA

3Atletika

FOTOGALLERY

FOTOGALLERY

Orari di Apertura Comitato

Dal MARTEDI' al GIOVEDI' dalle 15.00 alle 17.00

VENERDI' dalle 12.00 alle 16.00

 

Fidal Comitato Provinciale Milano

Viale Repubblica Cisalpina, 1
Arena Civica “G. Brera
20154 MILANO
Tel. 02.33605803, Fax.02.34535111
Mail cp.milano@fidal.it

P.IVA 01384571004
C.F. 05289680588

Calendario Articoli

October 2021
Mo Tu We Th Fr Sa Su
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Usiamo i cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.