Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Stampa
Visite: 464

monica aldrighettiConcluso a Minsk (Bielorussia) il Match internazionale under 20 indoor, una due giorni di gare che ha riunito nell'ex stato sovietico un bel numero di nazionali junior per una appassionante sfida per team come non se ne vedeva da anni. Conctro l'Italia e i padroni di casa ci sono state anche Azerbaigian, Estonia, Israele, Kazakistan, Lettonia, Lituania, Polonia, Spagna, Turchia e Ucraina.

Successo finale proprio per l'Italia, che con 241 punti ha superato la Bielorussia (220) e la Polonia (218). Nella vittoria azzurra Milano festeggia anche il successo individuale di Franck Brice Koua (Cus Pro Patria Milano), dominatore dei 60 hs. Il campione italiano indoor allenato da Fiorella Colombo si è addirittura migliorato due volte, avvicinandosi sempre più al primato italiano di categoria (7.64 di Mattia Montini). Batteria vinta martedì in 7.75, finale conquistata in 7.70. Inverno da incorniciare per lui.

Buon 4° posto per la debuttante Monica Aldrighetti (Bracco Atletica, nella foto), che scavalca i 4.00 nel salto con l'asta dopo una gara piuttosto nervosa. Conferma per lei su misure importanti (pb 4.15). 

Nella velocità non brilla particolarmente Francesco Rossi (Geas Atletica), impegnato nei 400 metri. In batteria il successo conquistato con un modesto 49.80 (pb 48.21) non gli permette di accedere alla finale. Anche il cinisellese Andrea Sambruna (Atletica Cento Torri Pavia) non riesce a esprimeris al meglio, e chiude in ottava piazza con 4:06.19, lontano 10 secondi dal tempo che gli è valso il tricolore indoor. 

DAVI.VIGA.