Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

Stampa
Visite: 925

Palaindoor anconaTempo di indoor anche per la categoria Cadetti/e, che tra sabato 15 e (soprattutto) domenica 16 febbraio si è ritrovato al PalaDozio di Saronno per una riunione fiume a base di 60 piani, 60 hs e salto in lungo. Risposta in grandi numeri per l'atletica milanese, che ha anche presentato dei buoni livelli tecnici prestativi.

Due vittorie nei 60 hs. Si conferma la numero uno Celeste Polzonetti (Atletica Desio - nella foto di Fabio Pecora), che segna 9.22 in batteria e 9.32 per vincere la finale. Il tempo di 9.02 segnato a Magglingen con la maglia di Fidal Milano resta per ora il suo primato e il miglior tempo italiano dell'anno. Quarto posto finale per Marta Tessitore (Atletica Meneghina) con 9.86 (9.70 b.), mentre corre forte anche la coppia dell'Atletica Monza formata da Arianna Fraglica (9.76) e Lisa Caramello (9.90).

Al maschile, successo per il favorito Francesco Inzoli (CUS Pro Patria Milano) che si migliora in finale con 8.38. In finale ci sono anche Andrea Schenetti (Atletica Meneghina) 4° (8.94), Nicolò Gilardi (ALA Abbiategrasso) 5° (8.96/9.08) e Davide Giardina (Athl. Villasanta) 6° (9.30). Bene nella finale B Jacopo Boella (Milano Atletica) in 9.04.

Nei 60 piani finale zeppe di atleti, manca solo la vittoria. Tra i Cadetti colpaccio del nome nuovo Mirko Stabellini (Atletica Vignate), che si migliora con 7.52 e si piazza al secondo posto. Gli altri sono più lenti rispetto alla batteria. Francesco Inzoli (CUS Pro Patria Milano) chiude terzo (7.48/7.54), Daniele Manzoni (GSA Brugherio) 4° (7.52/7.58) e Matteo Ragusa (Atletica Bresso) 5° (7.60/7.62).

Nella velocità Cadette (224 atlete al via) bel progresso di Isabella Garelli (Atletica Punto It) che si migliora fino a 7.88 per il 2° posto finale. Maddalena Martucci (Geas) è 5° (8.14/8.20), Alessia Gorla (SOI Inveruno) 6° (8.16/8.24).

Il salto in lungo maschile va a Tommaso Franzè (PAR Canegrate) che atterra a 5.87, mentre Davide Giardina (Athl. Villasanta), primo anno di categoria, chiude 3° con 5.73. Nella Cadette supera il muro dei 5 metri Maya Melotto (Atletica Cesano) con 5.03, buono per il 2° posto, davanti a Margherita Iozzi (Atletica Punto It) con 4.96.

 

DAVI.VIGA.